Dormire insieme tra crisi di coppia e cattive abitudini

Dormire insieme

La crisi di coppia sembra sempre arrivare come un fulmine a ciel sereno ma in realtà le avvisaglie ci sono quasi sempre, bisogna stare attenti e prendersi cura del proprio amore e del partner. Dormire insieme fa sempre molto alla coppia, ma c’è chi sostiene che anche da come ci si divide il letto si possano individuare le crisi di coppia, o almeno i primissimi segnali che qualcosa non va. Le coppie felici dormono sempre abbracciati e vicini, partendo da questa certezza la terapeuta di coppia e sessuologa britannica Kate Taylor ha analizzato delle situazioni che andrebbero corrette o, quanto meno, che dovrebbero farci pensare un pochino.

Dormire di spalle rispetto al partner è un segnale che qualcosa non va, è un segnale di lontananza e sarebbe meglio cercare di guardarsi in faccia. Se preferite dormire sul fianco, tendete a cercare il contatto con il partner, anche un piede o una mano vanno benissimo.

Dormire lontani, ognuno dal lato esterno del letto, potrebbe non significare nulla, ma anche essere un indizio di crisi. Dormire vicini o abbracciati stimola il rilascio dell’ossitocina.

Andare a letto ad orari diversi non è il massimo, a volte non ci possiamo fare niente, ma in molti casi basta solo sincronizzarsi un po’, venirsi incontro e avere ritmi simili, in modo da addormentarsi insieme.

via | leggo

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO