Le frasi d’amore di Baricco più belle e poetiche

Una raccolta delle più belle frasi d'amore di Alessandro Baricco

frasi d’amore di Baricco

Chi ama leggere conosce di sicuro Alessandro Baricco, uno scrittore poetico e molto intenso che nel corso del tempo ha pubblicato libri bellissimi e affascinanti, sognanti e immaginari che poco hanno a che vedere con i classici romanzi. Baricco racconta anche l’amore e lo fa a modo suo, con un linguaggio complesso ma scarno che lascia tutto sospeso, ci fa immaginare un inizio e una fine, ma non svela o definisce tutto. Scopriamo insieme le frasi d’amore di Baricco, brani bellissimi che potete dedicare al vostro partner. Io mi auguro che questi brani vi facciano venir voglia di comprare i libri che sono davvero stupendi, in particolare Oceano Mare, Seta e Castelli di rabbia.

  • Non è detto che se ami davvero qualcuno, ma tanto, la cosa migliore che puoi farci insieme sia vivere.
    (Tre volte all’alba)
  • La strana intimità di quelle due rotaie. La certezza di non incontrarsi mai. L’ostinazione con cui continuano a corrersi di fianco.
    (Castelli di rabbia)
  • Si trovava in una situazione nota a molti umani, ma non per questo meno dolorosa: ciò che li fa sentire vivi, è qualcosa che però, lentamente, è destinato ad ammazzarli.
    (Mr Gwyn)
  • Scrivere a qualcuno è l’unico modo di aspettarlo senza farsi del male.
    (Oceano mare)
  • Chi l’avrebbe mai detto che baciando gli occhi di un uomo si possa vedere così lontano.
    (Oceano mare)
  • Venivano dai più lontani estremi della vita, questo è stupefacente, da pensare che mai si sarebbero sfiorati, se non attraversando da capi a piedi l’universo, e invece neanche si erano dovuti cercare, questo è incredibile, e tutto il difficile era stato solo riconoscersi, una cosa di un attimo, il primo sguardo e già lo sapevano, questo è meraviglioso. Questo continuerebbero a raccontare, per sempre, nelle terre di Carewall, perché nessuno possa dimenticare che non si è mai lontani abbastanza per trovarsi, lo erano quei due, lontano più di chiunque altro.
    (Oceano mare)
  • Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio. Ti ho amato perché il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità. E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce a immaginarsi il desiderio. Ma non ho cercato di fermarmi, né di fermarti. Sapevo che prima o poi l’avrebbe fatto lei. E lo ha fatto. È scoppiata tutto d’un colpo.
    (Oceano mare)
  • Fare l’amore così, la notte in cui lui tornava era un po’ più bello, un po’ più semplice, un po’ più complicato che in una notte qualunque. C’era di mezzo qualcosa come lo sforzo di ricordarsi qualcosa. C’era di mezzo un sottile timore di scoprire chissaché. C’era di mezzo il bisogno che fosse comunque bellissimo. C’era di mezzo una voglia un po’ impaziente, un po’ feroce, che non c’entrava niente con l’amore. C’era di mezzo un sacco di roba. Dopo, dopo era come ricominciare a scrivere da una pagina bianca.
    (Castelli di rabbia)
  • Salirai le scale, aprirai la mia porta e senza dirmi nulla mi prenderai tra le braccia e mi bacerai. Lo so che sembra sciocco. Ma mi piacerebbe succedesse davvero. È un bel modo di perdersi, perdersi uno nelle braccia dell'altro.
    (Oceano mare)
  • Sono qui perché se mi arrendo questa volta mi arrenderò tutta la vita.
    (Smith & Wesson)
  • Si incontreranno per tre volte, ma ogni volta sarà l'unica, e la prima, e l'ultima.
    (Tre volte all'alba)
  • Quel che aveva capito, con certezza assoluta, era che vivere senza di lui sarebbe stato, per sempre, la sua occupazione fondamentale, e che da quel momento le cose avrebbero avuto ogni volta un'ombra, per lei, un'ombra in più, perfino nel buio, e forse soprattutto nel buio.
    (Tre volte all'alba)
  • Lui tornerà ad essere un estraneo dopo che avrete fuso le vostre vite in una sola, vi siete confidati i segreti più nascosti e avrete abbattuto il muro di qualunque pudore. Sarete due estranei anche se conoscete il ritmo del vostro sonno, i vostri odori, le vostre abitudini. Due estranei che si conoscono meglio di chiunque altro e le cui vite non si incroceranno mai più se non per caso.
    (Oceano mare)
  • Torneranno. È sempre difficile resistere alla tentazione di tornare, non è vero?
    (Seta)

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO