I flirt estivi e la sindrome del giorno dopo

flirt estivi e la sindrome del giorno dopo

I flirt estivi sono una consuetudine per moltissime persone, soprattutto se si sceglie di andare in vacanza in posti notoriamente famosi per il rimorchio facile e le avventure. I flirt però sono sopravvalutati, non tutto è bello come sembra al tramonto in spiaggia con uno Spritz in mano, tra l’altro per vivere bene un flirt bisogna essere sicure, avere un’autostima di ferro e non dar peso a quello che fanno gli altri. Sembra difficile ed infatti lo è.

Svegliarsi dopo un flirt e una notte passata in leggerezza con uno sconosciuto, a volte non è piacevole, questi incontri spesso finiscono subito dopo il sesso e poi ognuno se ne torna a casa sua. Il giorno dopo se non arriva la telefonata iniziano i guai e la “sindrome del giorno dopo” che spesso è appena qualche ora dopo…

Ma come si fa ad evitare che una cosa piacevole si trasformi in paranoia? Come vivere le avventure in modo sereno e senza stress?

  • Prima di buttarvi nelle braccia di uno sconosciuto chiedetevi se vi va sul serio.

  • Godetevi il momento senza pensare a domani.

  • Fate tutto solo per voi stesse, per il vostro piacere e non per gratificare qualcuno.

  • Separate il corpo dal cuore (ma non dalla mente!), e se non ci riuscite lasciate perdere proprio, aspettate e vedete come va.

  • Proteggetevi e usate sempre il preservativo.
  • via | msn

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO