Come si fa a capire quando si litiga troppo?

Litigare è una cosa normale e sana, succede anche tra le coppie più felici ed affiatate ed è un modo per confrontarsi, tenersi testa e far crescere il rapporto. Ma come si fa a capire quando si litiga troppo? In realtà non esiste un troppo o un troppo poco che vada bene per tutti, certo se ci si ritrova a fare la guerra per un piatto da lavare o per dei capelli nella doccia, qualche domanda è il caso di farsela, ma in generale non ci sono regole e parametri.

Litigare è normale, vuol dire che entrambi ci tengono a far funzionare le cose, quello a cui bisogna fare attenzione è a come si litiga, a come si affrontano i problemi e se le questioni vengono risolte o solo accantonate. Se resta rancore, se e quanti colpi sotto la cintura vengono sferrati e soprattutto se si passano i limiti del buonsenso. Vale a dire se si urla in continuazione, se si alzano le mani o ci sono attacchi di rabbia e violenza contro le cose (porte, miri, cellulari) e tra voi. In questi casi è bene rendersi conto che qualcosa che non va e che superate certe soglie, diventa sempre più naturale farlo.

Finchè si litiga, si ride, si fa pace, si fa l’amore e non ci si ricorda neanche perché si stava discutendo, non preoccupatevi.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO