Conti in comune o separati? I consigli per gestire le finanze nella coppia

Conti in comune o separati

Quando si sceglie di andare a convivere è inevitabile che venga fuori la questione soldi, come dividere le spese, come contribuire e se è il caso di avere un conto in comune oppure conti separati. In linea di massima ognuno sceglie in base a quello che ha sempre considerato normale, va da se che in entrambi i casi e sia che si tratti di convivenza o matrimonio, la fiducia deve essere totale perché altrimenti non si va da nessuna parte.

Conti separati o conti in comune in realtà cambia ben poco se si va d’accordo, c’è rispetto e si è generosi l’uno con l’altro, all’inizio mantenere il proprio conto può sicuramente aiutare nel passaggio tra la vita da soli e quella insieme ma poi, piano piano, nella maggior parte dei casi è naturale fondere i conti, come si è già fatto con i propri cuori. Non fate diventare la questione denaro una fissazione o una fonte di litigi e discussioni, pian piano capirete cosa è meglio per voi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO