Violenza psicologica: come riconoscerla

Violenza psicologica

In Italia sono circa 8,3 milioni le donne vittime di violenza psicologica, ma io sono sicura che sono molte di più perchè, al contrario della violenza fisica, che lascia segni e lividi e che siamo abituati a conoscere, quella psicologica si insinua nelle crepe della nostra autostima. A volte è il partner a sapere benissimo dove colpire, altre volte siano noi che canalizziamo tutto nei punti in cui si sentiamo in difetto. La cosa brutta della violenza psicologica è che spesso neanche riusciamo a capire che la stiamo subendo, che certe cose non sono assolutamente normali e che il rispetto verso di noi non è negoziabile, ne quello da parte degli altri, ne quello da parte nostra.

Quello che dovremmo tutti imparare è il rispetto verso noi stessi, non abbassare l’asticella sempre di più, non ridimensionarci ogni giorno e non andare in una direzione che non ci appartiene. A volte si va avanti archiviando le giornate una dopo l’altra, pensando ad un brevissimo passato felice, come se quello potesse bastare. Se il partner vi sminuisce sempre, vi fa sentire inadeguate e in colpa, litiga per ogni cosa e da sempre la colpa a voi, non si sforza di ascoltare e di capire, vi umilia e cerca di allontanarvi dagli altri o di farsi prestare dei soldi, si tratta di violenza psicologica. Andate via, abbiate la forza e il coraggio di portarvi in salvo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 80 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO