Allergia al liquido seminale, esiste davvero?

Allergia al liquido seminale

L’allergia al liquido seminale esiste davvero o un espediente che si trova solo nelle serie televisive? La verità è che non solo esiste ma è anche piuttosto diffusa! Uno studio condotto dai medici dell'Università di Cincinnati ha dimostrato che alcune componenti proteiche dello sperma possono provocare gravi allergie.

Anche la dieta seguita dall’uomo può avere delle ripercussioni sulla donna, una donna allergica alle noci ha avuto delle gravissime reazioni dopo aver fatto sesso con un uomo che le aveva mangiate poco prima. I sintomi dell’allergia al liquido seminale sono quelli tipici delle reazioni allergiche come l’orticaria, i problemi respiratori e l’eczema, ma si verificano molto spesso anche prurito, arrossamento, bruciore e gonfiore nella zona genitale.

Questa allergia si chiama HHS e di solito si manifesta subito dopo un rapporto non protetto o dopo essere venuti a contatto con lo sperma, la diagnosi precisa si può fare tramite delle analisi al sangue ed uno screening degli anticorpi nel sangue. Per risolvere il problema si può cambiare partner, ma se avete un buon compagno è molto meglio usare il preservativo oppure usare degli antistaminici prima di fare sesso.

L’allergia passa, un buon partner quando ci ricapita…?

via | leggo

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail