Ringrazia su Facebook la nuova compagna del padre di sua figlia

Una ragazza australiana ha ringraziato pubblicamente su Facebook la nuova compagna del padre di sua figlia

Ringrazia su Facebook la nuova compagna del padre di sua figlia

I divorzi e le separazioni ormai sono all’ordine del giorno, adesso rispetto a un tempo si è più padroni della propria vita, nel bene e nel male ci si accontenta poco e si mira ad essere felici, costi quel che costi. Quando si decide di prendere strade diverse non sempre le cose finiscono bene ed in modo civile, quando si è in due tutto sommato ci si può permettere il lusso di odiarsi, quando in mezzo ci sono dei bambini le cose sono diverse, l’ex farà sempre parte della nostra vita. Una ragazza australiana, che si chiama Audrey Loving, ha pubblicato una foto di sua figlia insieme alla compagna del suo ex marito, ringraziandola per il tempo e l’amore che da alla bambina e l’affetto che le trasmette quando stanno insieme.

Le “matrigne” non devono per forza essere cattive o essere viste come delle rivali, non si devono usare i bambini per vendicarsi dell’ex, né essere gelosi di qualcosa che non ci appartiene più. Certo non tutti possono avere rapporti amichevoli e distesi, ma bisognerebbe impegnarsi, almeno per i amore dei bambini.

Audrey Loving ha scritto su Facebook:

“Questa è la compagna del padre di mia figlia. Una cosa dolcissima! Le sono davvero grata. Quando mia figlia va a trovare il padre, la sua fidanzata si prende cura di Riley, la nutre, le compra dei regali e la tratta come se fosse sue figlia. Perché ci sono molte mamme così maligne e gelose nei confronti delle altre donne? Quello che nessuno dice è che è difficile fare da madre a un bambino che non è tuo. Se c'è qualcuna che ci prova, allora, non va scacciata. Le matrigne ci sono!! Le vedo ovunque! Ma non sono dei diavoli. Un bambino può avere due mamme, perché secondo me più gente lo ama e più sarà felice! Sono estremamente grata a questa ragazza. Signore, crescete e pensate a essere delle buone madri. Amate di più e odiate di meno!”.

via | huffingtonpost

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail