L'anello di fidanzamento e il galateo: 10 regole di buona educazione

Ecco le regole del galateo sull'anello di fidanzamento, i passi da seguire per rispettare la tradizione


Cosa dice il galateo sull’anello di fidanzamento? Come ci si deve comportare? La tradizione vuole che prima del matrimonio venga ufficializzato il fidanzamento, un tempo la procedura era molto più rigida adesso molte regole sono diventate obsolete ma ci sono certe attenzioni che è sempre bello e romantico rispettare. Il ragazzo può chiedere la mano alla sua fidanzata donando un anello oppure può chiedere la mano al suocero.

L’anello di fidanzamento è un gioiello che simboleggia l’impegno reciproco tra due coniugi, vediamo insieme le 10 regole di buona educazione da seguire:

galateo-fidanzamento

  • L’anello deve essere scelto con cura e deve adattarsi alla persona che lo riceverà.

  • L’anello di fidanzamento può essere un gioiello di famiglia ma il più delle volte va acquistato, in questo caso si deve spendere una cifra abbastanza alta ma non inarrivabile.

  • Oltre al solito anello con diamante si possono scegliere anche altre pietre, ad esempio rubino, zaffiro, smeraldo ecc.

  • Dopo aver ricevuto l’anello, la famiglia della sposa invita quella di lui a pranzo. Il ragazzo, al mattino, manda a casa della futura sposa un mazzo di fiori, meglio se bianchi.

  • Durante il pranzo ci si dovrebbe sedere così: i fidanzati al centro, i genitori di lei di fronte, e poi alla loro destra e sinistra, rispettivamente il padre e la madre di lui.

  • In alcuni casi i genitori di lui possono fare un regalo alla sposa, di solito un collier.

  • La settimana successiva la famiglia di lui ricambia l’invito e invita la sposa, i suoi genitori e i parenti che ritengono più vicini.

  • La famiglia della sposa ricambia l’anello con un regalo di egual valore, ad esempio un orologio d’oro.

  • Dopo il fidanzamento ufficiale, la coppia dovrebbe fare visita insieme a tutto il parentado per conoscere le rispettive famiglie.

  • I futuri sposi dovrebbero vivere in due case diverse fino al matrimonio, ormai questa pratica è superata ma molto spesso i due sposini scelgono di passare separati l’ultima notte.

Foto | da Flickr di jamesjordan

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO