Le coppie omosessuali più stabili ed equilibrate di quelle etero

Un'analisi delle differenze degli equilibri tra le coppie omosessuali e quelle etero.


Secondo le statistiche le coppie omosessuali sono più stabili, equilibrate e serene di quelle eterosessuali, sono loro quelle da esaminare per trovare la ricetta della felicità e da cui prendere esempio. Ma perché le coppie gay riescono a destreggiarsi meglio nella vita matrimoniale e in generale di coppia? Cosa hanno loro che gli etero non hanno oppure non riescono a gestire? Secondo gli psicologi americani le coppie etero dovrebbero rivedere i parametri della definizione dei ruoli, pare che tutto si inneschi proprio da questi preconcetti che, se un tempo potevano andare bene, adesso non rispecchiano più la società in cui viviamo.

Le coppie gay devono inventarsi giorno per giorno, non ci sono ruoli preconfezionati in cui rispecchiarsi o da cui allontanarsi, in un certo senso è tutto nuovo e quindi sta a loro trovare un equilibrio personale che possa funzionare a lungo termine con la possibilità di adattarsi, giorno per giorno, alle nuove esigenze che arriveranno. Nelle coppie etero invece la donna ha preso sempre più potere, non è più relegata al ruolo di moglie e madre, gli uomini dovrebbero prendere le decisioni ma di fatto con hanno più il predominio assoluto. Le donne devono sdoppiarsi per fare tutto ed essere mogli/madri/lavoratrici/amiche/colleghe perfette e inevitabilmente da qualche parte la perfezione viene meno, questo si traduce in frustrazione, sensi di colpa (spesso auto inflitti) e tutta una serie di situazioni che compromettono gli equilibri.

coppie-omosessuali

Anche gli uomini non navigano in acque migliori, il loro ruolo è stato messo in discussione dato che ormai anche le donne lavorano e vogliono prendere le decisioni, il potere condiviso mette in crisi più di qualche uomo… Le coppie omosessuali non devono fare i conti con questi preconcetti, sono più libere di dividersi i ruoli come meglio credono senza essere giudicati, ne dagli altri, ne da se stessi.

Flavia Coffari, psicoterapeuta e sessuologa a Roma, spiega:

“Il problema principale delle coppie eterosessuali di oggi è la difficoltà a condividere il cosidetto “potere coniugale”. Le donne hanno più potere economico e maggiore autostima ed è chiaro che sentano di più il bisogno di prendere parte alle decisioni familiari Per contro, desiderano vedere il proprio compagno più attivamentente coinvolto nelle faccende domestiche e nella cura dei figli”.

Voi che ne pensate?

Fonte | repubblica
Foto | da Flickr di gpaumier

  • shares
  • +1
  • Mail