Mika ha un compagno da 7 anni e nel suo futuro vede tanti bambini

Mika il nuovo giudice di X Factor è gay, ha una relazione stabile da sette anni e nel futuro sogna una famiglia numerosa


Tutti pazzi per Mika! Ebbene si, il nuovo giudice di X Factor ci piace moltissimo, è simpatico, dolce e molto intelligente e con quel suo italiano quasi perfetto è riuscito a conquistarci tutti! Mika ha rilasciato un’intervista a Vanity Fair in cui ha parlato della sua vita amorosa e di quello che sogna per il suo futuro. Mika circa un anno fa ha fatto coming out ed ha detto a tutti di essere gay e nell’intervista di Vanity Fair la prima domanda che gli è stata posta è il perché ha aspettato così tanto per dirlo.

Va da se che nessuno è obbligato a parlare della propria vita privata ne, tanto meno, di quella sessuale, ma Mika, che probabilmente ci ha tenuto anche per farsi portavoce di tanti ragazzi che invece faticano e non trovano il coraggio di fare la stessa cosa, ha spiegato che voleva sentirsi pronto, sicuro e anche felice.

“Ho aspettato perché non ero pronto. L’ho fatto quando mi sono sentito felice. E poi, dovevo sistemare tante cose, prima. Dovevo dirlo a mia zia, a mio zio, agli amici che non lo sapevano. Dovevo parlarne con la mia famiglia e con la famiglia del mio compagno. Non era una cosa che riguardava solo me”.

Aggiunge poi qualcosa sul matrimonio ed i diritti degli omosessuali in Italia:

“Ottenere pari diritti per gli omosessuali è un fatto inevitabile, nell’evoluzione umana. Si tratta solo di buonsenso. [In Italia siete ancora indietro] Sì, è incredibile l’influenza della Chiesa. Ma se l’omosessualità non è un reato, allora che c’è di male nella parità dei diritti?. In realtà non escludo di sposarmi, un giorno. Il punto è che un impegno l’ho già preso, sto con il mio compagno da sette anni… Se intende il matrimonio classico in chiesa, no. Ma se la domanda è: voglio avere gli stessi diritti di una coppia sposata? Sì, al cento per cento. Voglio prendermi un impegno? Sì, al cento per cento. Voglio affrontare le conseguenze del rompere quell’impegno? Sì, al cento per cento. Penso sia giusto che io abbia dei figli? Sì, al mille per cento. Penso di essere in grado di dare a un figlio amore e una buona educazione, un ambiente accogliente e libero? Sì, al mille per cento. Non ho alcun dubbio. E chi dice che ho torto non sa cosa dice, è un povero sciocco. Se mi proietto nel futuro, mi vedo con un sacco di bambini. Il numero giusto è 4 o 5. Vengo da una famiglia numerosa e vorrei crearne una simile”.

Insomma Mika ha le idee chiare e io sposo la sua causa al 100%, certe questioni non sarebbe neanche il caso di porsele, ognuno è quello che è, e va accettato come tale, esattamente come gli altri dovrebbero fare con noi.

Fonte | Vanity Fair

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO