Come relazionarsi con gli uomini con la sindrome di Peter Pan

In cosa consiste la sindrome di Peter Pan? Ecco come conquistare un uomo che non si vuole far conquistare!

sindrome di peter pan.jpg


La sindrome di Peter Pan sembra uno scherno inventato dalle donne che vogliono uomini maturi ed invece si ritrovano davanti degli eterni ragazzini, in realtà si tratta di una definizione coniata nel 1984 dallo psicologo americano Dan Kiley, ecco cosa dice: "Sindrome che colpisce chi non accetta gli anni che passano e si rifugia in atteggiamenti adolescenziali".

Una sindrome che un tempo era una eccezione, ma che adesso possiamo considerare una vera e propria mania, un comportamento endemico che interessa sempre più persone, sempre più uomini, famiglie, figli, madri e padri. Un uomo con la sindrome di Peter Pan può essere simpatico a 25, a 27 - 30 anni, quando continua ad esserlo a 40 - 45 non è esattamente il massimo, soprattutto se passa da una relazione all'altra ingannando la persona (di turno) che gli sta vicino.


Come ci si può relazionare con un uomo con la sindrome di Peter Pan? La questione è abbastanza delicata, perché generalmente se un uomo non si vuole impegnare, non lo farà per nessun motivo che non arrivi da se stesso, quindi non è mostrandosi premurose, dolci, disponibili, tenere ecc che si potrà conquistare, forse la strategia migliore per non impazzirci dietro è vivere il momento, senza pensare troppo al futuro, un po' come fa lui.


Se invece volete tentare la conquista, sappiate che è un terreno tortuoso e pieno di buche, l'uomo Peter Pan non aspetta la donna giusta, ma di essere "pronto" che vuol dire aver giocato tutto il giocabile da single. Il mio consiglio in questo caso è di non stargli troppo dietro, non concedere molto, di capire esattamente cosa vuole e qual è la sua strategia. In molti casi, questi uomini, vogliono solo aggiungere una donna alla loro lista di conquiste.


Foto | da Flickr di tipoyock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO