Come scegliere il corredo matrimoniale per lo sposo

Scritto da: -

Oggi vi presentiamo le istruzioni per costruire il corredo matrimoniale dello sposo secondo la tradizione.

corredo-sposo.jpg

Il corredo matrimoniale fino a pochi anni fa era una questione molto importante con delle regole rigide in cui i ruoli delle due famiglie erano ben divisi. La sposa doveva provvedere a tutta la biancheria della casa, quindi lenzuola, asciugamani, tovaglie ma anche gli accessori per la cucina, la tavola, il bagno e tutto ciò che può servire per un totale di 12 pezzi di ogni cosa. Non poteva mancare la biancheria personale, quindi camicie da notte, intimo e tutto ciò che occorre a noi ragazze.

La cosiddetta dote stabiliva lo status della donna che veniva data in moglie. Adesso per fortuna le cose sono molto cambiate, nella maggior parte dei casi è la sposa stessa a scegliere quello che vuole, tra cose di uso comune e altre più preziose da conservare per le occasioni speciali. Fino ad ora abbiamo parlato solo della sposa, ma qual è il corredo matrimoniale dello sposo? Quali sono le cose che spetta alla famiglia di lui acquistare?

Lo sposo un tempo doveva arrivare nella casa nuova con una buona scorta di biancheria personale, un tot di canottiere e di mutande in modo da disporre sempre di biancheria pulita. Ma non è finita qui toccava alla famiglia dello sposo acquistare una buona batteria di  pentole completa di tutto, pentole di ogni tipo e uso, e anche le stoviglie, sia quelle per la vita di tutti i giorni che quelle più pregiate per le occasioni importanti.

In linea di massima però le tradizioni cambiano da famiglia a famiglia, ci sono posti in cui l’uomo ha un corredo simile a quello della donna con lenzuola, pigiami, tovaglie e asciugamani. Per fortuna tutto questo si sta perdendo e gli sposi possono scegliere quello che ritengono più opportuno, pagarlo di tasca propria o, eventualmente, lasciare che i genitori regalino queste cose, seguendo un po’ la tradizione.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!