I documenti necessari per le seconde nozze civili

Ecco un focus sui documenti che servono per celebrare le seconde nozze civili, ma anche in Chiesa, quando è consentito.

documenti-seconde-nozze.jpg


Quali sono i documenti necessari per le seconde nozze civili? Precisiamo intanto che le coppie di sposi in cui almeno uno dei due è divorziato devono necessariamente convolare a nozze in comune. Il rito religioso infatti, è consentito solo per le seconde nozze tra vedovi, i divorziati possono richiederlo solo se hanno ottenuto l'annullamento del primo matrimonio dal Tribunale ecclesiastico della Sacra Rota.

I documenti che servono per le seconde nozze non sono molti e la trafila non è affatto complicata. Dovete sbrigare le normali pratiche per il matrimonio civile, che vi abbiamo mostrato qualche giorno fa, ed a questi documenti aggiungerne qualcun altro. Serve la copia integrale dell'atto di matrimonio precedente in cui è presente l'annotazione della Sentenza di scioglimento e la Sentenza di divorzio. La sentenza di scioglimento la dovete richiedere alla Procura della Repubblica competente per territorio, la Sentenza di divorzio invece alla cancelleria del Tribunale dove è stata emessa la sentenza.


Gli sposi "annullati" ovvero quelli che hanno richiesto l'annullamento del precedente matrimonio alla Sacra Rota (ed è stato regolarmente accettato) sono considerati di nuovo celibi/nubili. In questo caso, per le seconde nozze civili, serve la copia integrale dell'Atto di precedente matrimonio, completa di annotazione a margine della Sentenza della Sacra Rota. Se gli annullati vogliono invece sposarsi in Chiesa devono presentare tutti i documenti richiesti dall'ufficio parrocchiale e la copia della sentenza del Tribunale della Rota.


Come potete vedere sposarsi in comune, sia per le prime nozze che per le seconde, non è affatto complicato, e oltre tutto è anche molto economico.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO