Internet e relazioni interpersonali

mosaico_di_donna.jpg

Dai primissimi giorni in cui Internet si è resa disponibile anche a scopri civili, è stata anzitutto utilizzata per mettere in relazione le persone, per farle comunicare.  L’utilizzo delle e-mail supera infatti qualsiasi altro servizio utilizzato on line. Oltre alle e-mails le persone hanno la possibilità di comunicare su internet anche in altri modi: ad esempio utilizzando l’instant messaging, le chat rooms, li giochi multi-users e all’interno di miriadi di comunità virtuali.
Se le persone comunicano, si direbbe, non c’è che da aspettarsi cose positive da Internet. La comunicazione interpersonale infatti, come si sa, determina in una persona il senso di appartenenza a una qualche comunità, (seppure virtuale), accresce l’adesione alle norme e ai regolamenti comuni ecc. La possibilità di comunicare, potremmo dire, dà significato alla vita di una persona, che si sente conosciuta e riconosciuta. E su Internet la persona può coltivare veramente relazioni d
i tutti i tipi, da quelle amicali a quelle sentimentali o lavorative

I più pessimisti pensano che stare tanto tempo da soli davanti ad un computer possa isolare dal contesto sociale, deviare dalla normalità delle relazioni faccia-a-faccia con gli altri. Le ricerche effettuate sull’argomento dànno pareri discordanti. Alcune ad esempio rilevano il fatto che le relazioni interpersonali su Internet sono necessariamente più superficiali di come sarebbero nella realtà, altre hanno invece evidenziato che le persone che appaiono più socievoli nella vita reale sono le stesse che utilizzano la rete più spesso degli altri (Pew Internet Report, 2000). Del resto, non è facile comprendere se l’isolamento sociale di una persona dipenda effettivamente dall’uso di Internet o se questa persona, già priva di rapporti sociali, cominci ad utilizzare Internet come forma di compensazione.
Probabilmente, una ricerca longitudinale (che dura cioè diversi anni) che metta a confronto delle persone che utilizzano Internet con delle persone che non ne fanno uso (gruppo di controllo), potrebbe chiarire meglio l’effettiva influenza della Rete sui comportamenti degli individui; il problema è che è sempre più difficile trovare un gruppo di persone che non utilizzano Internet e che sicuramente non lo faranno per gli anni successivi....
Le tentazioni infatti sono sempre maggiori: dalle previsioni del tempo, al valore delle azioni, dallo shopping on line alla ricerca del partner, ecc. ecc. :i motivi che rendono Internet indispensabile sono sempre di più, anche per chi all’inizio ha lottato strenuamente per non lasciarsi coinvolgere da questo mezzo rivoluzionario, che ha cambiato le nostre vite.

Dott.ssa Giuliana Proietti - Ancona

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail