Come passano il tempo i due partners?

Dati ISTAT sulle attività di svago nella coppia

20051118pho4231_1  I partner svolgono assieme molte attività, soprattutto nel tempo libero. Il gioco e le uscite con i figli sono le attività che coinvolgono prevalentemente la coppia (rispettivamente nel 40,2% e 35,7% dei casi), seguite dal fare la spesa (31,2%), passeggiare (25,4%), andare a trovare amici (25,1%) o parenti (25%). Meno diffusa è, invece, l’abitudine di andare al ristorante o in pizzeria (15%), trascorrere il week-end fuori casa (8,4%), al cinema o a teatro (6,8%). Mostrano una maggiore propensione a trascorrere il tempo libero fuori casa le coppie più giovani o in cui entrambi i partner lavorano o hanno titoli di studio più elevati.
Le coppie non coniugate trascorrono molto più tempo fuori casa rispetto alle coppie coniugate,
anche a parità di età. Il 70,9% delle coppie non coniugate, contro il 52,9% delle coniugate, va spesso o qualche volta fuori a pranzo o cena, al ristorante, pizzeria o trattoria, mentre trascorre il week-end fuori casa rispettivamente il 38,9% delle prime contro il 30,7% delle seconde.
Anche il luogo in cui abitano sembra avere un certo peso nella scelta di come trascorrere il tempo fuori casa. Le donne residenti nel Centro-nord vanno insieme al partner al ristorante o in pizzeria almeno qualche volta (con un massimo del 59,9% nel Nord-est) e trascorrono più spesso il week-end fuori casa (34,6% nel Nord-ovest e nel Centro) rispetto alle donne del Mezzogiorno, che preferiscono invece uscire per andare a trovare parenti (77,5% nel Sud e 75,1% nelle Isole) o partecipare a funzioni religiose (62,5% nel Sud e 55,5% nelle Isole).
La partecipazione a funzioni religiose è inoltre influenzata dall’età della donna (più l’età cresce più la partecipazione è massiccia) e dalla tipologia della coppia (il 54,6% delle coppie coniugate partecipa a funzioni religiose, contro il 27,4% delle coppie non coniugate).

Fonte: ISTAT

Commento: Se si diffonde la notizia che le coppie sposate trascorrono il loro tempo prevalentemente in casa e che escono solo per: 1. portare i figli a giocare 2. Fare la spesa,
3. Andare a trovare amici e parenti... Credo che la nuzialità in Italia potrebbe ulteriormente diminuire. Si spera insomma che all'indagine statistica siano sfuggite le tante altre cose che due partners possono fare insieme con reciproca soddisfazione ed interesse (e non mi riferisco, ovviamente, solo al sesso).

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Tags: psicologia sessuologia coppia

  • shares
  • Mail