La clitoride

Scritto da: -

La clitoride: perché si chiama così e quali misteri nasconde

Clitoride Oggi ho deciso di parlarvi della clitoride, e vi spiego anche perché.
Nelle serate di sabato e domenica sono stata chiamata da Stefano Gallarini per parlare, su Play Radio, di amore e sessualità. Stefano è un attento lettore delle pagine di questo blog e non gli è sfuggito il sondaggio sulla sessualità femminile, dagli uomini considerata molto misteriosa. In realtà, tutti i segreti della sessualità femminile sono focalizzati nella clitoride, un piccolo organo, molto sensibile, innervato da circa 8000 cellule nervose, che ne fanno l’organo più sensibile del corpo umano femminile, come lo è il pene per quello maschile.Una volta il termine clitoride era considerato un sostantivo maschile (il clitoride), ma dopo le battaglie femministe degli anni settanta (se gli uomini hanno IL pene, noi abbiamo LA clitoride) si preferisce considerarlo femminile (la clitoride, appunto).
E’ una parte del corpo che, per quanto se ne sa oggi, non serve a null’altro che a produrre piacere nella donna. Il nome deriva dal greco kleitorìs, un diminutivo, il cui significato etimologico non è ancora del tutto chiaro, ma che viene comunemente indicato come ‘piccola chiave’. Sembra sia stata scoperta per primo da un italiano, un anatomista dell’Università di Padova, Matteo Rinaldo Colombo, che ne parlò in un libro pubblicato nel 1559. Essa è localizzata nella parte anteriore superiore della vulva, appena sopra le piccole labbra della vagina. Da un punto di vista dello sviluppo embrionario ha la stessa origine del pene. E’ formata da due corpi cavernosi avvolti da una membrana fibroelastica, la fascia della clitoride. La clitoride si divide in una porzione iniziale, la radice, e in una parte media, il corpo, che per breve tratto è diretto in avanti e in alto e piega poi bruscamente in basso, formando l’angolo della clitoride; alla superfcicie dorsale di quest’angolo si attacca il legamento sospensore. L’estremità libera del corpo della clitoride termina con il glande clitorideo, formazione simile a quella del pene, del quale la clitoride è stata considerata organo omologo. La clitoride produce anzitutto l’orgasmo clitorideo. Nella donna infatti esistono due tipi di orgasmo, quello vaginale e quello clitorideo. Secondo Freud la donna sessualmente matura proverebbe solo l’orgasmo vaginale (non sfugga il tentativo di dare, in questo modo, importanza e significato al pene maschile!), mentre l’orgasmo clitorideo apparterrebbe solo al periodo giovanile, quello dell’autoerotismo, della bambina e poi dell’adolescente. Nella realtà, la maggior parte delle donne prova solo un orgasmo clitorideo, attraverso la stimolazione diretta della clitoride, e non prova orgasmo vaginale, che si ottiene invece attraverso la penetrazione. In sessuologia si ritiene tuttavia che si tratti in realtà di un solo tipo di orgasmo, visto che anche l’orgasmo vaginale si ottiene attraverso la stimolazione della clitoride, seppure in maniera indiretta.
Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

litor

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su La clitoride

    Posted by:

    Scusate, ma come si fa, per dirla così, a far avere un orgasmo ad una donna che riesce ad avere solo quello clitorideo senza stimolazione diretta ma solo con penetrazione? E' impossibile? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su La clitoride

    Posted by:

    è ovvio che sia impossibile...vieni da marte?? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su La clitoride

    Posted by:

    Alla fine lo ha specificato che l'orgasmo femminile viene sempre dalla stimolazione diretta o indiretta della clitoride, però frasi come "Nella donna infatti esistono due tipi di orgasmo, quello vaginale e quello clitorideo"  penso bisognerebbe cominciare a evitare di scriverle, in quanto creano confusione; tantissime persone infatti credono ancora a questa distinzione, influenzate da frasi come questa. Freud ha fatto un grave errore a diffondere una teoria simile! dato che tutte le donne hanno l'orgasmo con la clitoride, allora secondo Freud sarebbero tutte malate o immature!  Penso che il modo migliore sia PRIMA parlare correttamente dell'orgasmo femminile e POI specificare la scorrettezza della vecchia interpretazione di Freud Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su La clitoride

    Posted by:

    grazie,molto illuminante e interessante! Scritto il Date —