Spot pro aborto e pro preservativo in Regno Unito, è giusto parlare di sesso agli adolescenti?

testincinta.jpgIl governo britannico è decisamente preoccupato visto il numero elevato di adolescenti rimaste incinte. Per cui, come riporta TgCom, ha pensato di autorizzare le cliniche per l'interruzione di gravidanza a fare pubblicità in tv e in radio. Oltre alle campagne pro-aborto saranno consentiti anche spot espliciti pro-profilattico nelle ore di maggiore ascolto.

Inoltre in sei scuole della contea dell'Oxfordshire le bambine dagli 11 ai 13 anni possono anche richiedere la pillola del giorno dopo alla scuola che frequentano con un semplice Sms avendo la garanzia che i genitori non ne saranno informati. C'è anche un numero verde di emergenza da contattare durante il week-end quando la scuola è chiusa.

Ovviamente il dibattito è infuocato, non immaginiamo nemmeno cosa succederebbe in Italia.

Ma proprio pour parler: è giusto parlare a ragazzine così piccole di sesso metodi contraccettivi? Sarebbe istigazione a delinquere o in questo modo si potrebbero evitare gravidanze in ragazzine così piccole?

  • shares
  • Mail