Cistite, la maledizione delle donne: come riconoscerla e curarla

cistite22.jpg 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


UPDATE! 06 luglio 2011


Per info più aggiornate su Cistite leggi gli aggiornamenti:

Cistite: rapporti sessuali, la causa principale? 


 


La cistite è per importanza la terza malattia infettiva tipicamente femminile tanto che ne sono colpite tre donne su dieci all'anno. Ma qual è la causa? Spesso si manifesta nelle donne con un'intensa vita sessuale (almeno tre rapporti alla settimana) tanto da essere anche chiamata "cistite da luna di miele". Perché alcune donne ne sono più colpite di altre?


Dalle ultime ricerche in materia è emerso che il disturbo dipende anche da una predisposizione genetica e colpisce generalmente nell'età fertile o nella terza età. Riconoscere i sintomi è facile: senso di pesantezza al basso ventre ma soprattutto lo stimolo improvviso e frequente ad urinare, accompagnato da un intenso bruciore con urine più o meno rosse per la presenza di sangue.


E' importante inoltre valutare se si tratta di episodi sporadici o frequenti. In quest'ultimo caso si tratta di una vera e propria infezione e la cosa più consigliata sono le cure antibiotiche. Se invece il bruciore è sporadico, ad esempio dopo i rapporti sessuali, in farmacia esistono dei trattamenti naturali a base di mirtillo rosso che contrastano l'effetto dei batteri e possono prevenire una nuova infezione. E' un problema da non sottovalutare ed è importante riconoscerlo ed agire in tempo.

Se i sintomi continuano, è necessario rivolgersi al proprio medico e eseguire l'esame delle urine e l'urinocoltura, cioè la conta delle colonie batteriche. Ma ecco alcuni consigli per prevenire la cistite:
- urinare sempre prima di un rapporto sessuale (lo so non è molto romantico) perché dopo il rapporto c'è una momentanea distorsione delle pareti dell'uretra e può trascinare con sè i batteri.
- Bere molta acqua (naturale), almeno un litro e mezzo al giorno
- Non tenere la pipì per troppo tempo, porta alla concetrazione eccessiva di batteri.
- Non indossare jeans o pantaloni troppi stretti, facilitano l'annidamento dei batteri.
- Non abusare dei detergenti intimi, possono alterare il pH e abbassare le difese dell'organismo
- Cercare di evitare il più possibile l'uso di assorbenti interni
- Un intestino regolare, il più possibile libero, aiuta a prevenire la cistite



Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO