Candida estiva: i consigli da seguire per non rovinarci le vacanze

candida.jpg

Tra bagni al mare, sabbia della spiaggia e costume bagnato l'estate è anche il periodo maggiormente a rischio per la candida, un'infezione micotica causata da funghi patogeni che colpisce la vagina provocando un'indebolimento del sistema immunitario e della flora batterica presente.

Come evitare che ci rovini le vacanze? Seguendo alcuni facili consigli, come ci informa MondoBenessere blog. Sulla sdraio e sul lettino al mare, ad esempio,  è sempre bene non poggiarsi direttamente sulla plastica ma mettere sotto il proprio asciugamano da mare che va lavato ogni volta che si torna a casa dalla spiaggia. 

Evitare l'uso di detergenti intimi troppo aggressivi che possono alterare il normale pH fisiologico della pelle e se possibile, cercate di utilizzare biancheria intima di cotone invece di quella sintetica che riduce la traspirazione. Altre cause possono essere lo stress che porta ad un indebolimento dell'organismo oppure l'uso della pillola anticoncezionale. Cercare il più possibile di usare asciugamani personali, in quanto si possono alterare i naturali meccanismi di difesa.

Quali sono i sintomi che dovrebbero farci pensare ad un'infezione di candida? Perdite bianche definite "a ricotta", un forte prurito vaginale e rapporti sessuali dolorosi. In caso si avvertano i sintomi sopra elencati é bene sottoporsi ad una visita ginecologica per essere certi che si tratti di candidosi.

E' meglio evitare rimedi fai da te come lavande o simili, in caso di infenzione è necessaria una cura antibiotica. La terapia prevede l'applicazione di creme antimicotiche da applicare in vagina e in grado di debellare il fungo, nei casi più gravi (o in quelli di micosi ricorrente), il medico può prescrivere compresse antifunghine per bocca. 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO