Orgasmo, nelle donne "spegne" il cervello

org.png

Quali sono le radici neurologiche del piacere sessuale? La rivista Scientific American ha cercato di indagare cosa succede al nostro organismo, e in particolare al nostro cervello, quando viene raggiunto l'orgasmo.

Tra le ricerche prese in considerazione dalla rivista, una in particolare, condotta nel 2006 su alcune donne di Groningen, ha portato a scoprire qual'è l'insieme di segnali e delle attività cerebrali del cervello che aiutano a “perdere la testa” durante un rapporto. (Foto tratta da Flickr, Wickye's)

In particolare, è stato riscontrato che i neuroni di alcune zone del cervello femminile, nel momento dell'orgasmo, si “spengono”. Le aree che vengono “messe a tacere” sono quelle della corteccia orbito-frontale sinistra, che gestisce l'autocontrollo e l'area prefrontale dorsomediale, dove si pensa che nasca il pensiero morale: una loro ridotta attività renderebbe le donne più disinibite, favorendo così il raggiungimento dell'orgasmo.

Ma per raggiungere il piacere bisogna eliminare anche ansia e timori, ed ecco che “diventano muti” anche i neuroni dell'amigdala, area cerebrale coinvolta nella gestione delle emozioni e della paura.

Per le donne, quindi, l'orgasmo sembra essere una “questione di testa”, mentre per gli uomini sembra tutto più sempre: il raggiungimento del piacere, nel loro caso, non sembra legato ad una specifica attività neuronale.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: