Cyber-divorzio: in Portogallo si può sciogliere il matrimonio in 20 minuti

just%20diverced.jpg

Veloce, sicuro e gratis: per la prima volta al mondo il divorzio è on-line. Per il momento solo in Portogallo, grazie all'idea dell'avvocato e procuratore legale di Lisbona Januàrio Lorenço.

Basta avere un computer, entrare sul sito divorcionahora.com, avere un software di scrittura e la carta d'identità elettronica con firma digitale.

Il procedimento dura tra i 4 e i 20 minuti e, spese di connessione telefonica a parte, non costa neanche un centesimo, mentre la spesa media di un divorzio “tradizionale” è tra i 2mila e i 4mila euro. E la convalida, dopo che era stata presentata la domanda al “registro civil”, può arrivare anche dopo alcuni mesi. (Foto tratta da Flickr, dreamsrey)

E' però possibile sciogliere le nozze via Internet solo se il divorzio è di mutuo accordo e se non ci sono figli o beni in comune.

Il nostro compito – spiega Lorenço, l'inventore del cyber-divorzio - è quello di rendere più celere la trasmissione dei documenti e molto meno penosa la fine del rapporto. Adesso i nostri servizi sono gratuiti, ma presto cominceremo a esaminare, sempre online, anche i divorzi contenziosi. Quelli ce li faremo faremo pagare, anche se meno degli altri avvocati tradizionali”.

E nonostante il fatto che i vescovi abbiano tuonato contro la “banalizzazione delle nozze e la nuova minaccia contro la famiglia”, i divorzi on-line sono stati 6.856 in appena un mese, mentre le visite hanno toccato quota 100mila.

Ma, del resto, il Portogallo è un Paese sempre meno cattolico: nel ’60 si sposava in Chiesa il 90,7% dei lusitani, nel 2006 solo il 52%.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail