Le donne pagano per fare sesso: torna di moda il gigolò

kiss.jpg

Il gentil sesso infrange un altro tabù: quello dell'amore a pagamento. Torna infatti di moda il gigolò, “l'uomo di piacere” che, in cambio di denaro o di regali, è pronto a soddisfare qualsiasi desiderio femminile.

L'associazione “Donne e qualità della vita”, presieduta dalla sessuloga Serenella Salomoni, ha analizzato il fenomeno: 1 donna su 4 ha pensato almeno una volta di pagare un uomo per avere un rapporto, 2 su 10 si sono tolte questo sfizio.

Ad alimentare il fenomeno contribuisce soprattutto Internet: in Rete sono ormai moltissimi i siti che propongono accompagnatori per tutti i gusti e per tutte le tasche, anche se quelle che non hanno problemi di portafoglio ammettono di essere disposte a pagare fino a 5.000 euro per una sola notte di passione con un vip.

Le altre possono scegliere tra centinaia di profili di escort, corredati da foto audaci, informazioni dettagliate e, ovviamente, dal listino prezzi. Alcuni inseriscono nel proprio sito addirittura la sezione “Gift”, dove elencano i regali che più gradirebbero ricevere.

Ogni giorno questi siti registrano circa 8.000 transazioni portate a buon fine: a mettere mano al portafogli per soddisfare i propri capricci sessuali sono sopratutto donne tra i 30 e i 40 anni; 1 su 4 lavora come imprenditrice, molte sono libere professioniste, manager, impiegate. Il 27% è rappresentato da divorziate, ma non tutte le altre sono necessariamente single: il 21% si dichiara sposata.

La voglia di fare sesso non è l'unico motivo che spinge le donne a cercare un rapporto a pagamento: per il 18% il bisogno nascerebbe da una carenza affettiva, per il 16% sarebbe solo una questione di curiosità, il 9% lo fa cercando divertimento. La maggior parte, forse, cerca solo un momento di evasione dalla solita routine quotidiana. Ma si può davvero separare amore e sesso?

Vota l'articolo:
3.89 su 5.00 basato su 37 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO